Comunicati stampa

Il Magmax alla scoperta dei vulcani da Plinio il Vecchio a Mercalli

Sabato 24 febbraio si presenta in Sala Pastrone il programma delle attività 2024

Attivi, dormienti o estinti, ma sempre misteriosi e affascinanti: il Magmax dedica ai vulcani il programma di attività 2024 che presenterà sabato 24 febbraio in Sala Pastrone (ingresso libero).

Ad accogliere il pubblico il presidente Massimo Umberto Tomalino con i soci dell’Associazione Magmax: apertura alle 16.30 e conclusione, non a caso, con la proiezione del film “Pompei” del regista inglese Paul W. S. Anderson (2014) proposta con il Cinecircolo Vertigo.

I venti appuntamenti in calendario sono raccolti sotto al titolo “Vesuvio Verace e Vari Vulcani”, lo stesso che dà nome alla mostra temporanea in Museo (2 marzo – 31 gennaio 2025) e che caratterizzerà l’Evento fuori dalla Torre Quartero il 29 novembre, in Sala Pastrone, nell’ambito di Asti Film Festival.

Sullo stesso tema anche le conferenze “Il Vesuvio da Plinio a Mercalli” (9 marzo, relatore Tomalino) e “Pompei tra archeologia e storia” (8 giugno con Francesca Busa). Per la serie “Il Magmax dialoga con…”, altri spunti per stare sull’argomento si avranno incontrando la psichiatra Maria Letizia Primo (“Vulcani e batteri”, 20 aprile), Carmela Petti, invitata a parlare del Real Museo Mineralogico di Napoli che dirige (11 maggio), l’esperto Giuseppe Siccardi (“Collezionare i minerali del Vesuvio”, 5 ottobre).

“L’Italia – ricorda Tomalino – ha ben tre vulcani attivi: Vesuvio, Etna e Stromboli. Le attività del Magmax, dedicate come sempre alle Scienze della Terra, oltre a rivisitare la storia incroceranno l’attualità: sono appena di qualche giorno fa le ultime scosse di terremoto ai Campi Flegrei tra Napoli e Pozzuoli”.

Nel programma del Museo Astense di Geologia, Mineralogia, Arte Mineraria, Cristallografia anche approfondimenti alla scoperta del nuovo Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino con il direttore Marco Fino e il conservatore Massimiliano Senesi (30 marzo), mentre con la responsabile Milena Bertacchini si parlerà del Museo Mineralogico Gemma di Modena (21 settembre).

Ospitate alla Galleria del Museo Paleontologico, conferenze e conversazioni si concluderanno con l’appuntamento del 19 ottobre “Geo-escursioni nelle Valli Pinerolesi”, racconto a cura di Federico Magrì, collezionista, e Massimo Bosco, guida di trekking geologici.

Largo spazio, anche quest’anno, ai corsi didattici per futuri scienziati della Terra ospitati, da marzo a giugno, alla Libreria Alberi d’Acqua e nella Biblioteca Laboratorio del Magmax: si spazierà tra cristalli, rocce e minerali. Previste differenti fasce di età: 9-11 anni, 12-14 anni, dai 15 anni in su.

Tra gli eventi più ravvicinati, quello programmato per l’8 marzo, Festa della donna: l’apertura, negli spazi di corso Alfieri 360, della mostra estemporanea “Donne al Magmax: Agata” (fino al 25 aprile).

L’accesso al Magmax e alle attività svolte in altre sedi è subordinato al possesso della tessera annuale associativa (30 euro). La visita guidata al Museo è, come sempre, libera ma su prenotazione: 328.1698691; astimagmax@gmail.com

Nell’immagine: La locandina di Matthew Guiotto, direttore artistico del Magmax

Asti, 21 febbraio 2024

Articoli recenti

Contatti

Indirizzo: Torre Quartero, Via Roero 2
Ingresso museo da Corso Alfieri 360
ASTI (AT)

Tel: +39 328 1698 691

Email: astimagmax@gmail.com

Plura eius genera

Torna alla lista degli articoli

Visita gratuita su appuntamento e guidata in Italiano, Inglese, Spagnolo, Francese.

Importante
L’ingresso è libero, ma è importante prenotare.