Comunicati stampa

Porcellana e vetro dalla tradizione all’high-tech: già cento posti prenotati per la conferenza del 1° dicembre

Sono già un centinaio i posti prenotati per partecipare alla conferenza specialistica “Porcellana e vetro attraverso la Via della Seta” che si terrà mercoledì 1° dicembre all’università astigiana.

L’appuntamento è ideato dal MAGMAX e organizzato con Polo Universitario Rita Levi Montalcini, Politecnico di Torino, università uzbeka TTPU che l’ateneo piemontese ha contribuito a far nascere.

I lavori, aperti alle 9.30 dal saluto istituzionale del presidente di Uni-Astiss, Mario Sacco, comprenderanno il contributo di sette relatori per tracciare l’evoluzione dei materiali protagonisti: partendo dalla tradizione per arrivare all’high tech, sarà possibile comprendere i grandi risultati conseguiti dalla ricerca tecnico-scientifica per un impiego sempre più a largo raggio di porcellana, vetro e vetroceramica.

A partire dalle 10 gli interventi del rettore Guido Saracco (“Il Politecnico di Torino e il TTPU di Tashkent”), della dottoressa Antonella Alotto e del professor Andrea De Marchi (“La Via della Seta: storia, cultura ed economia”), dei professori Francesco Scalfari, direttore di Uni-Astiss (“Aspetti antropologici della Via della Seta”), e di Massimo Umberto Tomalino, ideatore del Magmax (“Storia della porcellana e del vetro”). Ultimi due relatori il professor Dilshat Tulyaganov, direttore del Dipartimento Scienze TTPU (“Fabbricazione della porcellana, del vetro e dei glass ceramics”), e il docente del Politecnico di Torino Francesco Baino (“Applicazioni high-tech del vetro”).

I lavori, che termineranno intorno alle 12.45, avranno un carattere divulgativo e sono rivolti a tutta la cittadinanza, con uno sguardo particolare rivolto alle scuole superiori. Ci sono ancora posti disponibili (per l’accesso in sala sarà obbligatorio il Green Pass): prenotazione all’indirizzo mail astimagmax@gmail.com

La giornata astigiana dei relatori proseguirà nel pomeriggio con la visita al MAGMAX (Museo Astense di Geologia, Mineralogia, Arte Mineraria, Cristallografia), che proprio in questi giorni ha superato i 200 passaggi: essendo racchiuso in una stanza della Torre Quartero, entrano poche persone alla volta per visite programmate di un’ora, ma che molto spesso raddoppiano nella durata. Sarà l’occasione per visitare anche la mostra temporanea “I signori de Lavoisier” che sta registrando un forte interesse nel pubblico specialistico e non. L’esposizione chiuderà il 28 febbraio.

Ingresso libero. Info e prenotazioni: 328.1698691.

Nella foto di sinistra: Francesco Scalfari, relatore il 1° dicembre, sottoscrive il libro firme al Magmax

Nella foto di destra: Il vescovo Marco Prastaro, primo visitatore al Magmax, sottoscrive il libro firme

Asti, 27 novembre 2021

Articoli recenti

Contatti

Indirizzo: Torre Quartero, Via Roero 2
Ingresso museo da Corso Alfieri 360
ASTI (AT)

Tel: +39 328 1698 691

Email: astimagmax@gmail.com

Plura eius genera

Torna alla lista degli articoli

Visita gratuita su appuntamento e guidata in Italiano, Inglese, Spagnolo, Francese.

Importante
L’ingresso è libero, ma è importante prenotare.

X